Il vecchio e il porto

Suona il vento
alla porta della vita
portando con se nubi e tempesta
.

Sul ciglio del porto
un uomo stanco
a fatica sale quei gradini
troppo spesso sofferti
.

Sulla sua fronte
il sudore di una vita
di sacrifici
di stenti
.

E’ dentro casa ora
vuota e sola
come la sua anima
vola via
.

Un sospiro

Un sospiro
un candido abbraccio
vicino a te.

La quiete che mi pervade.

E poi
sorridimi
baciami ancora.

Riempi d’amore i miei giorni tormentati
con dolcezza
con grazia
con la tua semplicità.

La pace di un mondo in tempesta.

Vola

Pensieri effimeri viaggiano nel vento
manca il respiro qui in alto
.

Non sai l’inferno che mi porto dentro
cerco di sopprimerlo e di sopprimermi.

Vorrei non averti mai incontrato.